Consigli e informazioni utili per un’escursione sull’Etna

Con i suoi paesaggi mozzafiato che spaziano dai verdissimi boschi ai deserti lavici, dalle grotte di ghiaccio alle bocche eruttive fumanti, il Monte Etna offre agli amanti della natura e dell’avventura esperienze sempre nuove e indimenticabili.

L’Etna è il vulcano attivo più alto di Europa, un monumento naturale “vivo”, prezioso e unico al mondo; un paradiso per chi ama la natura in tutte le sue forme. Immaginate di trovarvi a i camminare lungo sentieri che serpeggiano tra colate laviche antiche e recenti, sotto le fronde secolari dei pini e delle betulle che rigogliosi vegetano tra i fianchi del vulcano. Oppure, ancora, immaginate di poter accedere a un mondo segreto e sotterraneo visitando una grotta lavica. Sull’Etna, tutto questo diventa possibile e facilmente realizzabile!

Che siate escursionisti esperti, amanti della montagna, o semplicemente in cerca di una piccola avventura, “a Muntagna”, come qualcuno usa chiamarla con un misto di affetto e reverenza, vi accoglierà con una vasta scelta di percorsi, attività e panorami straordinari.

In questo articolo vi daremo qualche informazione utile per visitare il Monte Etna e vivere delle giornate indimenticabili in tutta sicurezza. Innanzitutto, quale versante del vulcano scegliere? Quali sono le più belle escursioni da affrontare sul vulcano e come equipaggiarsi per camminare tra i sentieri etnei? Scopriamolo insieme.

Visitare l’Etna: attrezzatura, abbigliamento e suggerimenti

Il Monte Etna e il suo circondario rappresentano una meta amatissima per gli escursionisti – e non solo – provenienti da tutta Europa. L’aspetto imponente, la sua storia millenaria e gli spettacoli di fuoco e lava che regala agli occhi dei siciliani e dei suoi visitatori contribuiscono a rendere eterno il fascino dell’antico vulcano.

A questo si aggiunge la presenza di sentieri molto diversificati per caratteristiche ambientali e grado di difficoltà: alcuni risultano alla portata solo degli escursionisti più esperti; altri tracciati, invece, sono accessibili a chiunque.

Sebbene siano presenti percorsi molto semplici e, come detto, facilmente affrontabili anche da chi non abbia una eccellente preparazione atletica, è bene ricordare che in ambiente montano è sempre doveroso usare alcune accortezze.

Ecco quindi qualche consiglio utile per poter visitare l’Etna in sicurezza:

  • Abbigliamento Adeguato: Il clima sull’Etna può cambiare rapidamente, quindi è consigliabile vestirsi a strati. In estate, nonostante il caldo della valle, in quota le temperature possono essere fresche, specialmente al mattino e alla sera. Dunque meglio avere sempre una felpa di sicurezza a portata di mano e una giacca antivento da usare all’occorrenza. Indossate scarpe da trekking robuste per proteggere i piedi dalle superfici rocciose e irregolari.
  • Attrezzatura Essenziale: Portate con voi una buona scorta d’acqua e una mappa dei sentieri. Occhiali da sole, crema solare e un berretto sono indispensabili per proteggersi dai forti raggi UV, che a questa altitudine possono essere intensi. Altrettanto importante è studiare adeguatamente il sentiero che si desidera intraprendere, valutandone lunghezza, dislivello e grado di difficoltà.
  • Verifica delle Condizioni: Prima di partire, controllate sempre le condizioni meteorologiche e lo stato di attività del vulcano. L’Etna è un vulcano attivo, e le eruzioni possono influenzare la sicurezza dei sentieri. Gli aggiornamenti possono essere consultati sui siti web ufficiali o presso i centri di informazione turistica locali.
  • Rispetto dell’Ambiente: Ricordate che l’Etna è un patrimonio naturale protetto. Rispettate l’ambiente evitando di lasciare rifiuti, cogliere fiori o erbe e seguendo sempre i sentieri segnati. Questo non solo preserva la bellezza del luogo ma protegge anche la vostra sicurezza e quella degli altri visitatori.

Etna: Versante Nord o Versante Sud? Come Scegliere?

Quando si pianifica un’escursione sull’Etna, la primissima decisione da prendere riguarda il versante da esplorare: Nord o Sud? Entrambi i lati del vulcano offrono esperienze uniche e panorami spettacolari, ma si distinguono per caratteristiche e attrazioni specifiche.

Il versante Sud è il più accessibile e popolare, con il Rifugio Sapienza come punto di partenza principale. Da qui, è facile raggiungere la famosa funivia dell’Etna che porta in quota, e una vasta rete di sentieri che attraversa paesaggi di lava solidificata e antiche bocche eruttive. Questo lato è ideale per i visitatori che cercano un’esperienza comoda e accessibile.

D’altro canto, il versante Nord offre un’esperienza più selvaggia e meno affollata. Partendo da Piano Provenzana, si può esplorare un ambiente più verdeggiante, ricco di boschi di faggi e pini, con percorsi che conducono a spettacolari grotte vulcaniche e a viste mozzafiato sulla Valle del Bove. Questo lato è perfetto per chi desidera immergersi nella natura incontaminata e affrontare escursioni più avventurose.

In definitiva, la scelta tra il versante Nord e Sud dell’Etna dipende dalle vostre preferenze personali, dalla vicinanza geografica rispetto alla vostra zona di partenza e dal tipo di esperienza che cercate. In entrambi i casi, ve lo assicuriamo, le emozioni sono assicurate e le vedute a dir poco bellissime.

I percorsi del Parco dell’Etna

Il Monte Etna offre diverse opportunità per chi desidera affrontare un’escursione in autonomia, purché si seguano naturalmente tutte le accortezze che è necessario adottare per una qualsiasi uscita in ambiente montano.

I sentieri etnei si sviluppano tra paesaggi e contesti molto diversi tra loro: il Parco dell’Etna può essere considerato un mosaico eterogeneo di ambienti ed ecosistemi: si passa da aree boscose a deserti lavici – zone in cui la vegetazione è del tutto assente –, con la possibilità di passeggiare tra paesaggi “lunari”, fatti di pura roccia e plasmati dall’azione delle colate laviche e aree fortemente antropizzate ma non per questo meno affascinanti: basti pensare alla bellezza degli antichi borghi etnei e delle stradine che si snodano tra i loro vicoli e i fianchi del vulcano!

Sul portale web del Parco dell’Etna è possibile consultare una mappa dei sentieri in cui vengono riportate le distanze, altimetrie e caratteristiche (incluso il grado di difficoltà e i punti di maggiore interesse) relative ai percorsi presenti all’interno del Parco.

Tra i percorsi più suggestivi segnaliamo:

  • Sentiero Natura dei Monti Sartorius (facile, anello di 5 km) – Versante Nord

Partendo dal rifugio Citelli, questo percorso ad anello conduce attraverso la vegetazione tipica del Parco dell’Etna e i resti delle eruzioni del 1865. È un’escursione relativamente facile e ben segnalata, perfetta per chi vuole esplorare le caratteristiche geologiche dell’Etna senza affrontare terreni troppo impegnativi.

  • Sentiero Schiena dell’Asino (difficoltà media, 6km tra andata e ritorno) – Versante Sud

Questo percorso panoramico è ideale per chi cerca un’escursione moderata con viste mozzafiato. Partendo dal Rifugio Sapienza sul versante Sud, il sentiero si snoda attraverso colate laviche antiche fino a raggiungere il punto panoramico della Schiena dell’Asino. Da qui, si apre una vista spettacolare sulla Valle del Bove, una vasta depressione vulcanica costellata di formazioni rocciose e recenti colate di lava. Il sentiero è ben segnato e relativamente facile da seguire, rendendolo perfetto per un’escursione solitaria.

Escursioni sull’Etna: da soli o con una guida?

Se non siete escursionisti esperti, ma anche se desiderate conoscere il Monte Etna in modo più profondo, scoprire alcuni dei suoi segreti e, soprattutto, se volete avere la certezza di muovervi sul vulcano in totale sicurezza, affidarvi a una guida esperta per la vostra escursione sull’Etna è sicuramente la scelta migliore.

Per chi ha poco più di mezza giornata a disposizione, MrExcursions organizza escursioni guidate sull’Etna con partenza da Taormina.

I tour guidati sono moltissimi e adatti alle esigenze e ai gusti di chiunque: dal trekking sui crateri sommitali alle avventure in MTB, passando per escursioni dedicate alla scoperta della natura e della cultura enogastronomica di questa terra così straordinaria.

Il tutto sempre in compagnia delle nostre guide locali, conoscitrici esperte del territorio, dei suoi potenziali pericoli ma anche degli scenari più belli e meno noti del vulcano.

Preparati a scoprire la magia etnea e vivi la tua avventura insieme al Team di MrExcursions!

Torna in alto
Chatta con noi
1
Come ti possiamo aiutare? Apri la chat
Salve, mi piacerebbe avere ulteriori informazioni